Home / Programmi / Culotte de Cheval: cosa è, rimedi ed esercizi

Culotte de Cheval: cosa è, rimedi ed esercizi

Scopri cosa è la Culotte de Cheval, quali sono i rimedi e gli esercizi che non devono assolutamente mancare nei tuoi allenamenti.

Culotte de Cheval

In questo articolo andremo a parlare di un inestetismo molto fastidioso per molte donne, la Culotte de Cheval, verrà spiegato cos’è, quali abitudini la causano e quali rimedi ed esercizi fare per porvi rimedio.

Cos’è la Culotte de Cheval

La Culotte de Cheval può essere descritta come cellulite che si trova tra l’anca e la coscia, tende a svilupparsi dopo la pubertà e si cronicizza con l’età.

La causa è da ricercare in vari fattori come l’etnia e la famigliarità. Avere problemi circolatori e un eccesso di grasso corporeo può portare ad una maggiore predisposizione, alcune abitudini ne aumentano il rischio, come utilizzare per troppo tempo i tacchi alti, consumare alcolici, fumare, fare una alimentazione non sana e ricca di grassi.

Una vita troppo sedentaria e priva di attività sportiva può portare a sviluppare più facilmente la Culotte de Cheval.

La postura che tenete durante la giornata non è da sottovalutare, stare seduti per molte ore alla scrivania porta ad una contrazione dei muscoli dorsali, e porta ad irrigidire la colonna vertebrale a livello lombare.

Indossare scarpe eccessivamente alte o basse porta ad uno sbilanciamento del baricentro e porta ad incurvare la schiena, il bacino si andrà a sovraccaricare.

Culotte de Cheval rimedi

Ti starai chiedendo come eliminare le Culotte de Cheval? I rimedi per la Culotte de Cheval includono esercizi mirati, inoltre bisogna prestare attenzione alla postura, tenendo la schiena in una posizione allineata al bacino. Se si ha una percentuale corporea di grasso eccessiva, è il caso di agire chiedendo aiuto ad un nutrizionista. Seguire una dieta sana è fondamentale e non bisogna tralasciare il consumo di frutta e verdura, sono alimenti che devono essere assunti ogni giorno per beneficiare delle vitamine che contengono.

Possono essere fatti diversi esercizi a corpo libero, ad esempio, con il supporto di una banda elastica fitness, per i muscoli che si trovano all’esterno delle cosce.

Anche praticare yoga può essere d’aiuto specialmente se si fanno posizioni come la candela che tiene le gambe ad un livello più elevato rispetto al cuore.

Tra i rimedi per il trattamento della Culotte de Cheval ci sono anche i massaggi, nello specifico si tratta di massaggi linfodrenanti che vanno a facilitare il drenaggio e l’espulsione dei liquidi stagnanti tramite il sistema linfatico.

Un altro massaggio efficace è il ‘’Mass up’’ che si svolge sollevando dei tessuti con movimenti eseguiti manualmente che hanno lo scopo di spingere i liquidi stagnanti nella zona più superficiale della pelle, in modo che possano essere così rimossi dal sistema linfatico.

Tra i rimedi per questo inestetismo ci sono anche i trattamenti estetici, nello specifico la cavitazione che ha lo scopo di ridurre la circonferenza di una determinata zona, rendendo il tessuto più tonico. Questo trattamento prevede l’utilizzo di onde ultrasoniche a bassa frequenza che vanno ad agire all’interno dell’adipe causandone lo scioglimento.

La chirurgia estetica ovvero la liposuzione sono da valutare solo in casi estremamente gravi, è un intervento in cui si va ad aspirare il grasso in eccesso, rispetto agli altri rimedi è largamente invasivo e presenta anche dei rischi come tutti gli interventi chirurgici. Non è una scelta che deve essere presa con superficialità, dopo il termine dell’intervento è essenziale che si continuino a seguire delle abitudini sane per evitare che l’inestetismo si riformi.

Culotte de Chevals esercizi

Gli esercizi devono essere fatti con costanza almeno due volte alla settimana per riuscire a vedere dei risultati tangibili.

Qui di seguito troverai alcuni dei migliori esercizi per gambe e glutei ideali per contrastare questo fastidioso inestetismo.

Glute bridge

Un esercizio utile a ridurre la Culotte de Cheval è il glute bridge (chiamato anche ponte glutei), questo esercizio prevede che voi vi mettiate con la schiena a terra tenendo le gambe piegate e divaricate.

Le braccia vanno tenute lungo i fianchi, dovrete portare il bacino verso l’alto mentre vi accingete a stringere i glutei, per poi ritornare a terra.

Eseguire 3 serie da 45”.

Cosa bisogna evitare di fare con questo esercizio:

  • Bisogna evitare di sbilanciare il peso corporeo verso la testa, ciò andrebbe a sovraccaricare le spalle e il collo.

Squat

Anche lo squat è un esercizio valido per diminuire la Culotte de Cheval, per eseguirlo divaricate le gambe alla medesima larghezza del bacino e fate scendere il sedere verso il basso. Mantenete sempre la schiena dritta e portate le braccia in avanti.

Eseguire 3 serie da 15 ripetizioni.

Cosa bisogna evitare di fare con questo esercizio:

  • Dovete evitare di porre le ginocchia troppo all’interno o all’esterno, evitate di incurvare eccessivamente la schiena per evitare di danneggiarla.

Se hai a disposizione una kettlebell o un manubrio puoi optare per la variante globet squat.

Hip thrust

L’hip thurst è il miglior esercizio per allenare i glutei e può essere considerato come la variante più completa del glute bridge in quanto il range di movimento è più ampio avendo le spalle poggiate su una panca. Per garantire una maggiore efficacia è consigliabile utilizzare un bilanciere da posizionare sul bacino.

Eseguire 3 serie da 15-20 ripetizioni con un carico medio-leggero.

Cosa bisogna evitare di fare con questo esercizio:

  • Evitare di inarcare in maniera eccessiva la schiena durante la risalita.

Stacchi rumeni

Non poteva mancare in questo elenco ovviamente uno degli esercizi più sottovalutati ed allo stesso tempo più abusato; sto parlando degli stacchi rumeni. Gli stacchi a gambe semitese (e non tese come si vede nella maggior parte dei video presenti su YouTube ed Instagram), coinvolgono tutti i muscoli dalla catena posteriore ponendo maggior enfasi sui muscoli dei bicipiti femorali e dei glutei.

Per eseguirlo si necessita di un peso, come un bilanciere, manubri o kettlebell, che dovrà essere posizionato a terra e sollevato mediante i muscoli dei glutei e delle cosce (non di schiena).

Eseguire 3 serie da 8-12 ripetizioni.

Cosa bisogna evitare di fare con questo esercizio:

  • Evitare di perdere la naturale curva fisiologica della schiena.

Programmi di allenamento per combattere la Culotte de Cheval

Ti link ben due programmi di allenamento per gambe e glutei molto efficaci ma soprattutto adatti a combattere la Culotte de Cheval:

Buon allenamento!

FAI CONOSCERE BARBROTHERS.IT ANCHE AI TUOI AMICI

FacebookTwitterWhatsAppLinkedInPin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.