Dip alle parallele: Tutorial ed esecuzione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
I dip alle parallele sono uno dei migliori esercizi di spinta per sviluppare tricipiti e petto. Scopri come eseguirlo, muscoli coinvolti e progressioni

DIP alle parallele esecuzione

Dip alle parallele: come eseguirli correttamente

I dip (o piegamenti alle parallele) sono molto probabilmente uno dei migliori esercizi di spinta. Le modalità di esecuzione dei dip sono tantissime e su svariati supporti: parallele, sbarra ed anelli. Oggi andiamo ad analizzare, grazie al tuotorial di Erik Neri, la modalità di esecuzione dei Dip alle Parallele.

Le parallele da palestra sono indispensabili per l’allenamento calistenico o in generale per l’allenamento a corpo libero.

Come si eseguono i dip alle parallele?

Partiamo subito al fattore più importante che sicuramente fa la differenza fra una corretta esecuzione ed una scorretta (che prima o poi ti causerà dei problemi anche seri all’articolazione della spalla): l’adduzione delle scapole.

Quindi posizionarsi sulle parallele con le braccia tese e i gomiti in blocco articolo (lock out), glutei contratti e addome contratto. Da questa posizione iniziare a scendere lentamente mantenendo i gomiti fermi e leggermente aperti fino a quando non si supera con le spalle i gomiti (spalle al di sotto del parallelo). Se hai poca mobilità di spalle non scendere troppo e fermati prima di avvertire il fastidio sulle articolazioni. Non appena hai raggiunto la tua massima profondità risali in maniera esplosiva ritornando nuovamente a braccia tese e in blocco articolare con i gomiti.

Muscoli coinvolti nei piegamenti alle parallele

I muscoli che vengono coinvolti durante l’esecuzione dei dip alle parallele sono:

  • Grande pettorale
  • Deltoide anteriore
  • Coracobrachiale
  • Bicipite brachiale
  • Gran dorsale
  • Gran rotondo
  • Tricipite brachiale
  • Anconeo
  • Gran dentato
  • Piccolo pettorale
  • Elevatore delle scapole
  • Romboide
Vuoi allenare i pettorali alle parallele? Ecco cosa devi sapere: Perché i Dips sono l’esercizio migliore per il petto

Propedeutiche

Prima di approcciarti all’esecuzione completa di un dip è necessario sviluppare la forza necessaria per eseguirlo in sicurezza ed evitare spiacevoli infortuni alle articolazioni e tendini. Proprio per questo è bene seguire (come in tutte le skills) delle propedeutiche che sono:

  • Bench dip (dip alla panca)
  • Resistance band dip: avvolgi una loop band tra le parallele, posizionati sopra con le ginocchia ed esegui l’esercizio
  • Negative dip: devi eseguire solo la fase negativa
  • Partial dip: esegui solo delle ripetizioni parziali senza scendere in profondità e risali
Gli elastici sono davvero utili, semplici da utilizzare e ti aiuteranno a progredire velocemente. Leggi la nostra recensione e scegli il migliore modello.

Ti allego un video con l’esecuzione delle varie propedeutiche by Frank Medrano

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Frank Medrano (@frank_medrano) in data:

Progressione nei Dip

Esistono tantissime varianti di dip che ti faranno progredire e diventare forti nella spinta:

  • L-Sit dip
  • Russian dip
  • Ted dip (triceps extension dip)
  • Dip alla sbarra
  • Dip agli anelli
  • Bulgarian dip agli anelli
  • Dip alle parallele con sovrappeso
  • Dip agli anelli con con sovrappeso
Aumenta la forza ed il numero di ripetizioni grazie all’ausilio di una cintura per le zavorre o di un giubbotto zavorrato.

Video della corretta esecuzione dei DIP agli anelli

Le differenze sostanziali tra i dip classici e i dip agli anelli sono:

  • Gli anelli sono instabili e per stabilizzarli devi contrarre i muscoli del core e della parte superiore del corpo
  • Durante l’esecuzione dei dip alle parallele si ha la possibilità di riposare passivamente quando si è al top del movimento (con le braccia tese per intenderci)
  • Una corretta esecuzione dei ring dips prevede un’extra rotazione delle spalle e braccia completamente in lock

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ernesto Puleo (@erdrummer) in data:

Gli anelli da ginnastica sono un must per ogni palestra. La loro versatilità ti permetterà di allenare tutto il tuo corpo anche quando sei in vacanza o non hai la possibilità di andare in palestra.

Erik Neri ci mostra nel video come eseguire i dip correttamente

Approfondimento sui dip

Per approfondire l’argomento dip ti consiglio di leggere:

La TUA opinione per Noi Conta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.