Tapis roulat: la nostra recensione

Il tapis roulant è un attrezzo che si vede sempre di più nelle nostre case. È ottimo per dimagrire e mantenersi in forma. Ecco come sceglierlo.

Tapis roulat la nostra recensione

Tapis roulant: Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione

Quando si pensa agli attrezzi per allenarsi in casa, il tapis roulant non è il primo che viene in mente, dato che ci si aspetta che sia ingombrante e costoso. Tuttavia in tempi recenti hanno fatto la loro comparsa sul mercato una serie di modelli dedicati proprio all’utilizzo domestico, in grado di occupare poco spazio quando inutilizzati.

Per quanto riguarda il costo, riteniamo che la cosa più importante sia investire bene i tuoi soldi, perché spendere un po’ di più per ottenere un attrezzo solido e durevole non è mai uno spreco. Per ottenere tutte le informazioni necessarie a fare una scelta azzeccata ti invitiamo a leggere la nostra guida, ma se vai di fretta ecco quali sono i prodotti più validi in commercio.

Il tapis roulant Diadora Edge 2.0 Dark include 12 programmi di allenamento e grazie alla tecnologia Hand Pulse è in grado di monitorare il battito cardiaco tramite le impugnature.

Guida per scegliere il miglior tapis roulant

Il tapis roulant, chiamato comunemente anche “tappeto” o “tapirulan“, è un attrezzo che fino a poco tempo fa era confinato all’interno delle palestre. Oggi invece lo troviamo in un numero crescente di case perché i benefici apportati alla salute e alla forma fisica sono notevoli.

Ma quale tapis roulant comprare? I modelli presenti sul mercato sono numerosi per cui è bene farsi un’idea di quali siano le caratteristiche più importanti che non possono mancare.

Scopri quali sono leggendo la nostra guida che si conclude con la classifica di quelli che riteniamo i migliori attrezzi considerando sempre il rapporto qualità/prezzo e il punto di vista degli utilizzatori.

Prestazioni

Le prestazioni offerte dai tapis roulant possono variare moltissimo da un modello all’altro e con esse, naturalmente, anche il prezzo. Come sempre, il consiglio che diamo è cercare di capire quali sono le esigenze in famiglia che ne determinano l’acquisto.

Se non hai mai frequentato una palestra o svolto nessun tipo di attività fisica in vita tua, probabilmente un modello ipertecnologico non fa al caso tuo. Potresti accontentarti di un tappeto base risparmiando anche una discreta somma di denaro.

Se invece sei già allenato e il tuo obiettivo è non perdere la forma fisica, potresti orientarti su tapis roulant più complessi. Da questo punto di vista, potresti trovare particolarmente interessanti quelli con numerosi programmi che aiutano in maniera specifica, per esempio, a tonificare o a dimagrire.

Un programma molto sofisticato che non è presente su molti attrezzi è l’HRT che permette di mantenere costante la frequenza cardiaca impostata, insieme all’età, all’inizio dell’allenamento. Se necessario, il programma interviene automaticamente modificando inclinazione e velocità.

Al di là dei programmi, un altro aspetto da tenere in considerazione è il motore, la cui potenza viene indicata in hp, horsepower. Se si pensa di utilizzare il tapis roulant, oltre che per la camminata, anche per fare molta corsa, è consigliabile un motore da 2 hp in su di potenza costante. Sulle prestazioni del motore incide anche il peso di chi ci sale su. Una persona in sovrappeso sottoporrà il motore a uno sforzo ben superiore rispetto a una più esile.

I migliori tapis roulant

Diadora Edge 2.0 Dark

Diadora Edge 2.0 Dark

Al primo posto della nostra guida per scegliere il miglior tapis roulant svetta il tappeto Diadora Edged 2.0 Dark che colpisce soprattutto per il rapporto qualità/prezzo vantaggioso per l’utente. Le prestazioni sono di tutto rispetto grazie anche al motore che arriva a 3 hp. A differenza di altri modelli della stessa azienda italiana, l’Edge Dark consente sedute di allenamento anche di diverse ore durante la giornata.

È inoltre dotato di ben 12 programmi di allenamento, più che sufficienti per ottenere tutti i risultati desiderati, a patto naturalmente di aggiungere gli ingredienti più importanti: la costanza e la volontà.

Il calcolo della massa grassa e il rilevatore delle pulsazioni cardiache presente sulle maniglie (hand pulse) sono altre due caratteristiche che offrono il vantaggio di monitorare al meglio le proprie performance.

Tutto il piano di corsa è ammortizzato e il beneficio che si ottiene è che eventuali problemi alle articolazioni vengono ridotti al minimo.

Il display LCD, infine, è ampio, retroilluminato e ben leggibile.

Comodità

Quando fai una comparazione tra i vari tappeti, cerca di capire se si tratta di modelli comodi da utilizzare, da ripiegare e da riporre. Leggere la recensione che ne fanno gli utenti generalmente dà un grosso aiuto.

Valuta, per esempio, se il tapis roulant che ti interessa sia dotato di un sistema di ammortizzazione dell’impatto. Una pedana che non abbia queste caratteristiche potrebbe, a lungo andare, generare problemi a ginocchia, caviglie e schiena.

La comodità d’uso può dipendere anche dalla lunghezza del nastro, un aspetto che quindi consigliamo di tenere in considerazione. Le persone alte e coloro che utilizzano il tappeto per correre velocemente avranno bisogno di una superficie di corsa superiore rispetto a un brevilineo e a chi lo usa solo per la classica camminata.

Display

Tutti i modelli oggi presenti sul mercato sono dotati di un display che fornisce informazioni utili sull’allenamento che si sta svolgendo. Si tratta di dati importanti perché solo così è possibile monitorare le proprie prestazioni e valutarne i progressi nel tempo.

Cerca quindi di capire se lo schermo in dotazione sia ampio e ben leggibile, meglio ancora se retroilluminato, e quali informazioni fornisce.

Anche se sei alle prime armi, dovresti imparare a monitorare almeno i valori di base che sono: velocità di camminata/corsa, distanza percorsa, tempo trascorso e calorie bruciate.

Se tieni sotto controllo questi semplici parametri, sarai in grado di gestire sempre meglio l’allenamento e il tapis roulant diventerà un attrezzo in grado di dare soddisfazioni visibili e non sarà quindi un oggetto che dopo un breve utilizzo finisce dritto in cantina.

High Power Tucson Pro E.I.

High Power Tucson Pro E.I.

Tra i nostri consigli d’acquisto su come scegliere un buon tapis roulant troviamo il Tucson Pro della High Power. Poco più caro del Diadora visto in precedenza, vanta però un motore più performante che garantisce una potenza costante di 2 hp e un picco massimo di 4 hp. Si tratta di valori che permettono un utilizzo dell’attrezzo anche a chi è in sovrappeso e a chi intende correre molto.

Per quanto riguarda i programmi disponibili, il Tucson ne prevede uno completamente personalizzabile, col vantaggio per il consumatore di adattarlo alle proprie specifiche esigenze, più altri sei preimpostati che potrebbero sembrare pochi a prima vista; bisogna però considerare che ognuno di questi prevede una variazione combinata di tempo e velocità arrivando a un totale di ben venti livelli diversi di difficoltà.

Il display è ampio e retroilluminato e mostra contemporaneamente, oltre alle informazioni di base, anche le pulsazioni che vengono rilevate tramite il sistema palmare hand pulse. Il vantaggio per l’utente è tenere sotto controllo efficacemente tutti i dati per poter monitorare al meglio e quindi migliorare le proprie prestazioni.

La pedana è infine completamente ammortizzata, un accorgimento fondamentale se si vogliono ridurre al minimo l’incidenza dei microtraumi che gli impatti possono provocare sulle articolazioni.

vidaXL 90161

vidaXL 90161

Decisamente più economico del Tucson, il tappeto distribuito dalla vidaXL è anche uno dei più venduti online. Il prezzo accessibile è uno dei principali vantaggi offerti da questo attrezzo che, d’altra parte, non può certo vantare prestazioni di rilievo assoluto. Tuttavia si tratta di un prodotto indicato per i principianti perché possiede tutte le caratteristiche necessarie per fare un buon allenamento.

È facile da usare e chiaro da leggere, quindi può essere utilizzato anche da chi non ha alcuna dimestichezza con attrezzi ginnici.

I dati che appaiono sul display sono: tempo trascorso, velocità, calorie bruciate e distanza percorsa. Sono le informazioni di base – molte meno rispetto a quelle indicate dai modelli più complessi – che consentono però di allenarsi e monitorare le proprie performance.

Leggero e poco ingombrante, può reggere un peso massimo di soli 100 kg.

G-Fitness Walker 550

G-Fitness Walker 550

La G-Fitness è un marchio Diadora che si sta imponendo se non come la migliore marca di tapis roulant, di certo, una delle più apprezzate sul mercato.

Il suo Walker (come avrà notato chi confronta prezzi prima di programmi, funzioni e quant’altro) ha il vantaggio di costare poco.

Si tratta del tappeto decisamente più economico che trovi in questa guida, l’ideale per chi guarda prima di tutto al risparmio e poi alle prestazioni.

Due dati vanno segnalati a beneficio dell’utente: la portata massima è di soli 100 kg e l’inclinazione non è regolabile.

Tra le note positive ricordiamo invece la leggerezza; con un peso pari a soli 21 kg, il Walker è molto facile da spostare, grazie anche alle ruote presenti.

Tra i dati che vengono rilevati, oltre a quelli di base, sono presenti anche le pulsazioni misurate tramite sensori posti sulle maniglie.

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.