Home / Esercizi / Esercizi Gambe e Glutei / Ponte glutei o glute bridge. Ottimo esercizio per un lato B da urlo

Ponte glutei o glute bridge. Ottimo esercizio per un lato B da urlo

Chiamato anche glute il bridge, il ponte per i glutei è un ottimo esercizio per tonificare gambe e sedere. Scopri come eseguirlo e quali sono le varianti.

Ponte Glutei per Tonificare il Sedere

Come tonificare il sedere con il ponte glutei

Continuiamo la nostra rassegna degli esercizi per rassodare i glutei. Nell’articolo di oggi andiamo ad illustrare il ponte glutei, o glute bridge, considerato da molti esperti del settore uno dei migliori esercizi per tonificare i glutei che può essere eseguito sia a casa che in palestra. A differenza dell’hip thrust il glute bridge va eseguito a terra senza aver bisogno di alcun rialzo su cui appoggiarsi.

Un bel lato B è apprezzato moltissimo sia dagli uomini che dalle donne, non ti resta che mettere in pratica quello che ti verrà spiegato nei prossimi paragrafi.

Se vuoi conoscere altri esercizi per i glutei puoi approfondire leggendo: 10 Esercizi per glutei sodi e altiEsercizi con elastico per glutei a casa

Muscoli coinvolti nel glute bridge

Muscoli coinvolti nel glute bridge

Il glute bridge è un esercizio multi articolare, ovvero che coinvolge più gruppi muscolari. Quelli maggiormente coinvolti durante l’esecuzione sono:

  • Grande gluteo
  • Medio gluteo
  • Bicipite femorale

Come eseguire correttamente il ponte per glutei

L’esecuzione del ponte per i glutei di per sé non è complessa, richiede solo un minimo di coordinazione.

Ecco quali sono gli step da seguire per eseguirlo in maniera corretta:

  • Distenditi in posizione supina (a pancia in su) con le braccia distese lungo i fianchi e con i palmi poggiati a terra
  • Le ginocchia sono flesse, i talloni devono essere posizionati sotto le ginocchia e con un’apertura pari alla larghezza del bacino
  • Dopo esserti posizionato correttamente contrai i muscoli dell’addome e facendo pressione sui piedi solleva il bacino da terra finché non è in linea con il busto e il femore, senza inarcare la schiena
  • Contrai i glutei
  • Scendi lentamente e ricomincia

Quali sono gli errori comuni

Gli errori maggiormente commessi sono sostanzialmente due:

  • Piedi troppo distanti dai glutei
  • Quando si porta il bacino verso l’alto si staccano i talloni facendo pressione solo sulle punte del piedi. Fare il contrario, ovver fare pressione sui talloni, non è un errore in quanto coinvolge maggiormente il lavoro sui glutei
  • Si inarca la schiena. Questo è l’errore più diffuso e più pericolo in quanto va a sovraccaricare sulla bassa schiena

Ecco come correggere l’esecuzione del glute bridge se inarchi la schiena.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Achieve Fitness (@achievefitnessboston) in data:

Varianti del glute bridge

Con elastico versione classica

Ponte per i glutei con elastico

Gli elastici fitness sono ottimi per dare variale lo stimolo indotto dall’esercizio. L’elastico va posizionato sopra le ginocchia.

Esiste un’altra variante con l’elastico, chiamata glute bridge abduction with resistance band. L’elastico è posizionato poco sotto le ginocchia e quando sei nella parte alta del movimento effettua un’abduzione, ovvero portare le ginocchia verso l’esterno, per poi ritornare con le ginocchia nella posizione di partenza.

Con sovraccarico

Barbell glute bridge

Posiziona un sovraccarico come un manubrio, una kettlebell, un disco o il bilanciere sul bacino mantenendolo fermo con le mani durante tutta l’esecuzione.

Se utilizzi un bilanciere assicurati di adoperare un una spugna da poggiare sotto il bilanciere per evitare fastidi sul bacino durante tutta l’esecuzione. Le migliori spugne per il bilanciere li ho selezionati per te e lo puoi ordinare direttamente su Amazon.

Su rialzo

Ponte glutei con i piedi sul rialzo

In questa versione i piedi poggiano su un rialzo, ad esempio un gradino, uno step, una bosu, una fitball o TRX, aumentando il ROM (range of moviment).

A gamba singola

Single leg glute bridge

Il ponte a gamba singola, o one leg, è una variante che può essere eseguita con tutte le altre precedentemente illustrate. Prevede appunto l’esecuzione su un solo piede, mentre l’altra gamba rimane in sospensione.

Per aumentare la difficoltà di esecuzione e dare quindi uno stimolo in più al tuo corpo puoi utilizzare una cavigliera zavorrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.